L'immaturita' amministrativa del PD di Porcia

Carissimi,

avrete visto in questi giorni, un gran numero di colonnine velox spuntare come i funghi nel territorio comunale di Porcia.

In qualità di opposizione, ho richiesto più volte, assieme anche ad altri colleghi dell'opposizione, delle misure decise per contrastare gli eccessi di velocità in talune strade. Ritenevo sufficiente la presenza stabile di un vigile, almeno nelle ore di punta.

Il braccialetto di Amazon

Carissimi,

avrete sentito la settimana scorsa le polemiche sul braccialetto di Amazon.

I braccialetti di Amazon

Si tratta di un braccialetto "accusato" di controllare i lavoratori. E quindi ci sono state le levate di scudi da parte del PD: "mai questo prodotto in Italia". E naturalmente non potevano mancare le scontate critiche da parte del M5S: "E' tutta colpa del Job Act".

Facciamo un po' di ordine, per capire davvero di cosa stiamo parlando.

Il PD e la condivisione

Carissimi,

in politica la condivisione degli obiettivi, è un'ottima strategia. E non solo in politica: anche in famiglia o nelle associazioni.

Gli obiettivi si raggiungono grazie ad una squadra che lavora all'unisono. E per creare una squadra tutti quanti gli attori devono venire coinvolti. Altrimenti la squadra NON si crea, e gli obiettivi non si raggiungono.

Le scuole "fantasma" di via Roma

Carissimi,

vi chiederete: a che punto siamo con la costruzione delle nuove scuole di Via Roma? Ne abbiamo discusso a lungo durante il consiglio comunale del 28/12/2017.

Il tema è estremamente delicato, in quanto da circa 10 anni, gli allievi delle scuole elementari sono costretti a vivere in una situazione di promiscuità, assieme agli allievi delle scuole medie, presso le scuole medie Zanella in Via De pellegrini.

Giunta PD di Porcia: paralisi amministrativa

Carissimi,

riceviamo segnalazioni da cittadini del Comune di Porcia, che indicano come puntualmente NON ricevano risposta dall'amministrazione comunale o, se la ricevono, debbono attendere tempi biblici.

L'ultimo caso: un cittadino ha dovuto attendere 290 (duecentonovanta!) giorni per un accesso agli atti. Questo enorme ritardo, naturalmente, è rigorosamente documentato con atti scritti, protocollati e formali.

Si tratta di una situazione incredibile, insostenibile e inaccettabile.

Pagine